Nel mondo dello spettacolo una legge inviolabile : il successo di uno show si costruisce a cominciare dal cast. Niente  di strano che ormai da anni anche i politici abbiano imparato la regola e la applicano scrupolosamente: Il cerchio si aprì con Cicciolina e si è chiuso nello stesso punto dove si era partito, con Nicole Minetti: Se oggi, in virtù della sobrietà imperante, i partiti sorvegliano le candidature con maggiore attenzione , la voglia di ingaggiare qualche star resta comunque. Là davanti serve qualcuno che la butti dentro. La pattuglia finora più più nutrita è composta da giornalisti (una volta erano gli avvocati da Taormina a Ghedini, Massimo mucchetti, Mario Sechi, Corradino Mineo, Rosaria Capacchione, Roberto Natale addirittura presidente FNSI) Ai titoli di prima pagina  preferiscono quella di onorevoli. Meglio una firma sotto una legge  piuttosto che in fondo a un articolo. Dopo per tanti anni guardato le notizie da vicino, , forse è invitabile il desiderio di diventare una notizia loro stessi. Un po come se uno spettatore salisse su un palco e comonciasse a recitare. Seguono gli sportivi : da valentina vezzali, a Josefa Idem, ad Annalisa Minetti. In precedenza si era fatto il nome di Rino gattuso. Una bella contraddizione dall’importante è partecipareall’importante è vincere(le elezioni): Il gioco è scoperto : la speranza è che i campioni traascinano alle urne i loro tifosi, anche se talvolta succede che si voltino indietro e scoprono che non li segue nessuno-accadde a stefano Tacconi :57 voti. Di sicuro Josefa Idem -professsione canoista-sa come restare a galla. Mdentre la Vezzali dovrà dimostrare si saper infilzare l’avversario anche nei dibattiti elettorali.Insomma porte aperte se non spalancate ai portatori sani di fama.  Che poi capiascono davvero qualcosa di spread o di prodotti derivati di fiscal cliff o di cuneo fiscale poco impporta(mi sorge un dubbio ma i normali politici conoscono queste cose?) Una volta scaricati in magazzino i voti raccolti grazie alla simpatia popolare, di solito le celebrities in compropietà con la politica vengono abbandonate a loro stesse. Sono quelle che nei supermercati vengono chiamati prodotti.civetta, almeno in questo caso Nicole Minetti non c’entra. Certo il ragionamento è bizzarro: non si capisce perchè se qualcuno è bravo su un campo di calcio dovrebbe esserlo altrettanto con le promesse in campagna elettorale. A meno  che, potrebbe suggerire un malizioso, si consideri che sempre di palle si tratta.

platone