cles

La clessidra
La vita è come una clessidra, tanti granelli che scivolano via uno dopo l’altro, inesorabilmente. C’è ancora tempo! Ti ripeti e vorresti fermare quella lenta caduta, vorresti che qualche granello s’incastrasse, creasse un ingorgo. Perché a volte sei felice, perché vorresti afferrare quella felicità anche coi denti per trattenerla eternamente. Vorresti attaccarti a quella felicità con la pancia, come un antico cordone ombelicale che ti dà vita e speranza. Ma alla fine, maledirai quel Dio impietoso o indifferente, perché non hai più tempo o aspetterai quell’ultimo granello, che come una pioggia nel deserto ti tolga la sofferenza quale unica compagna di vita. Purtroppo quando l’ultimo chicco di vita si sarà depositato, nessuna mano pietosa rovescerà la clessidra per te.

(Marco Umberti)