costa

 

I difetti e i vizi degli italiani sono tanti. Il peggiore è la mancanza di senso dello Stato, la cui più nefasta conseguenza è la mancanza di senso civico. Non rispettiamo le istituzioni, anche perché non le conosciamo. E non le conosciamo per due motivi. Il primo : chi le ha rappresentate le ha sempre rappresentate al peggio; il secondo : siamo sempre stati dominati dagli stranieri(spagnoli, francesi, austriaci, tedeschi). La nostra mentalità non è mai stata quella di cittadini, ma di sudditi. Abituati ad ubbidire o a fingere di ubbidire, non visti, a disubbidire. Non abbiamo carattere disperatamente orfani di una coscienza nazionale. Chi non ha carattere non ha senso del dovere: E chi non ha senso del dovere manca facilmente di parola. Allergici all’impegno, quello che impegna davvero, che vincola a scelte nette, responsabili e inequivocabili, non prendiamo mai decisioni che ci precludono vie di scampo. Non amiamo i rischi se non calcolati.  Ci piace il gregge, ma appena il pastore si distrae facciamo i nostri comodi. Voltiamo gabbana con la stessa facilità con cui cambiamo le mutande. Durante il fascismo tutti fascisti, dopo la sua caduta il 25 luglio 1943 tutti antifascisti. Nel 1994 tutti con Berlusconi o tutti contro, oggi, un gran bordello. Ci sentiamo individualisti perché calpestiamo le aiuole, le cicche per terra, il televisore a tutto volume, attraversiamo col rosso.  Altro difetto, quello che Prezzolini chiamava “senilismo” . Negli USA ma anche in Gran Bretagna Francia e Germania, chi perde le elezioni esce di scena e non ci rientra più. Che fine hanno fatto Clinton Bush Blair Sarkozy Kohl?  Da noi tutti ricicciano, tutti rifanno capolino, nessuno lascia la ribalta, neanche chi l’ha disonorata. Tutti dicono che bisogna cambiare, lasciare spazio ai giovani, rinnovare, scusate l’espressione, “i vertici” dai partiti, ma non succede niente. Altra magagna la doppia verità, la doppia morale e il doppio tutto. Abbiamo un volto , un sorriso, un ghigno per tutte le occasioni. Abbiamo il compromesso nel sangue, perché abbiamo nel sangue l’equivoco. Anche se abbiamo letto Macchiavelli (ma quanti l’hanno letto?) il nostro modello è Guicciardini, che se la cava sempre e insegna come cavarsela. Last, but not Least, il sentimentalismo melodrammatico. Non siamo un popolo tragico come quello spagnolo. Non siamo un popolo serio, anche se mortalmente noioso come quello tedesco. Non siamo un popolo nazionalista fino allo sciovinismo supponente ed impertinente come il francese. Non siamo un popolo orgoglioso e individualista come l’inglese. Siamo un popolo di ex navigatori , ex artisti,  qualche santo e molti giullari.

 

 

 

 

http://www.liveleak.com/view?i=14d_1348362692

Aumento Iva: le famiglie composte da 5 persone spenderanno 349 euro in più all’anno, quelle con 4 componenti circa 279 euro, mentre un nucleo di 3 persone spenderà una media di 209 euro in più in 12 mesi

. (Fonte Comitas, associazione italiana delle microimprese)

Ah, ma hanno levato l’Imu eh

2012, IMU ho pagato 34.16€ 2013, pagherò 279€… se va bene.

Grazie eh?