Oggi mio figlio, sbirciando sul mio computer la prima pagina di Repubblica con le contestazioni per i funerali di Priebke, mi ha chiesto: “Papà, come mai c’è scritto boia?”. “Fammi finire di leggere, poi te lo spiego”, gli ho risposto. Poi, come spesso mi succede, me ne sono dimenticato.

Più tardi, a cena, mentre alzavo per caso il braccio con la mano tesa per raggiungere uno scaffale alto della cucina: “Sai papà – mi ha detto, ripetendo il mio gesto – se fai così, in Germania rischi di andare in galera. Un mio amico tedesco mi ha detto che da loro è proibito. Mi ha detto che è perché era il gesto che faceva Hitler, lo sai? Ah, poi un altro mio amico ha detto che un calciatore l’aveva fatto durante una partita e allora l’hanno sospeso per tredici partite. Che io all’inizio pensavo l’avessero appeso, a testa in giù, durante tutte le tredici partite.”

Dopo cena, ho riaperto Repubblica online sul laptop, e ho trovato questa foto.

nazi

Ora, mentre sto scrivendo, mio figlio sta leggendo un libro sul divano. Fra poco lo porto a letto. Niente fiaba della buona notte, stasera. Invece gli mostrerò la foto, gli dirò che anche da noi in linea di principio fare certi gesti, ripetere certe cose, è proibito. E se nessun poliziotto interviene a impedirlo, forse è giusto che lo faccia la gente.

E poi (una promessa è una promessa) gli spiegherò chi era quel signore del giornale e che cosa significava riferita a lui quella parola, boia.

E gli dirò che a volte, anche se purtroppo non sempre, i boia ci finiscono davvero, appesi a testa in giù.

http://curiositasmundi.tumblr.com/video_file/64211052489/tumblr_mur1tejcaC1qb02vj

In questi giorni ho assistito su Twitter, grazie all’opera meritoria di gente come Vendommerda e Necrotweet alla parata di sfigati nazisti che inneggiavano a quell’altro sfigato di merda di Erich Priebke.
Già, perché Priebke, come tutti i nazisti, era una merdina d’uomo a cui la Storia ha regalato un ruolo purtroppo tragico sul palcoscenico.

Il funerale gliel’hanno fatto e ci può anche stare.
La tomba magari no. Che già abbiamo quella di quell’altro sfigato di Mussolini, meta di sfigati suoi pari.
Avere anche il sacrario nazista sarebbe francamente un po’ troppo

continua su ze-violet

“Comunque non esistono neo fascisti e neo nazisti: esistono fascisti e nazisti. Sempre quelli sono.”