IN GERMANIA  non fa notizia che la Merkel in visita a  Pompei faccia la coda all’ingresso  e paghi il biglietto per sé, il marito e la scorta. E il coniuge. lo scienziato Sauer si è pagato anche il biglietto aereo da Berlino a Napoli. Dopo il tour, tra le rovine che noi trascuriamo, ha visitato gli scavi di Oplonti, a Torre Annunziata, e l’acropoli di Pozzuoli. Poi è partita alla volta di Ischia, dove passerà la Pasqua come tradizione. Di questi tempi però, non gode di molte simpatie la signora di Berlino. invano si deve ripetere che sarebbe bello se fosse davvero tutta colpa sua. Ma tra Italia e Germania i bisticci sono consuetudine, anche se forse non ci sono popoli in Europa più vicini di tedeschi e italiani. A volte, a loro insaputa. I tedeschi ci sono fedeli, ma come vecchi amanti si arrabbiano se il partner si trascura. A cominciare da >Pompei, che considerano un bene dell’umanità : perché lasciano che si sbricioli alle prima piogge?  E fanno finta di non udire quando li trattiamo male. La signora Angela non ha mai reagito ai complimenti di Herr Silvio. Nel luglio del 2003 l’allora segretario al turismo Stefano Stefani, ebbe la bella idea di insultare i teutonici, secondo lui ubriaconi e chiassosi. Il cancelliere Schröder per solidarietà fu costretto a disdire le sue vacanze in Italia, ospite nelle Marche(la mia bellissima regione) nella villa del pittore Bruno Bruni. MILIONI di  tedeschi vengono per il sole, per lo shopping. Adenauer veniva a Cadenabbia sul lago di Como a giocare a bocce.  Helmut Kohl al ritorno dalle vacanze in Austria pasteggiava con vino bianco italiano. Joschka Fischer si è comprato una casa in Toscana. Grazie alle vacanze  i tedeschi hanno cambiato idea su di noi.  Non sui nostri politici. Sarebbe un WUNDER, un miracolo.

TERMINATA LA PAGINA FOLFLORISTICA ECCO LE Mostruosità ITALIANE

una ragazza ferita, il suo compagno che si getta a terra cercando di proteggerla e un poliziotto in borghese, giubbotto di cuoio marrone, casco e manganello che la scalcia, così pare, mentre è a terra, inerme, sui fianchi.