Vivo circondato da te

come un bambino nel ventre

patria patriottica senza patriottismo,

figlia di questa parvenza

di democrazia e della Resistenza

Ricordo i primi balbettii

con pennino e calamaio

sui tuoi banchi di scuola

Sulla cartina appesa al muro della classe

il tuo stivale da cosacco

scalciava la Sicilia

in mezzo al mare

Fuori dalla finestra

il mio sguardo si perdeva

in mezzo al cielo blu sopra le case.

Leggevamo di Pinocchio e la balena,

specchio di un’ideologia,

sognavamo sui libri

di Storia e geografia,

delle caravelle di Colombo,

scure navi arse dal sale,

vele in rotta di fuga occidentale.

Al pomeriggio la televisione in bianco e nero,

Padre Mariano, Cavour, Mazzini,

Garibaldi, Badoglio e Mussolini

che – mia nonna diceva – . faceva funzionare

le cose a puntino, era un bell’uomo

ma a un certo punto un cretino

l’ha consigliato male.

Paese benedetto

mafia e nuovo testamento

camminano a braccetto

verso l’altare

della politica popolare

con cattolico impegno

refrattari ad ogni cambiamento

per omnia saecula saeculorum

Tecnologia stemperata nel provincialismo

Lo sciatto protocapitalismo

la santa voglia di godere

il finto senso del pudore

Fratelli d’Italia

Figli procaci di Santa Madre Chiesa

mammana che crede e bestemmia,

anche quando non crede in niente.

L’Italia s’è desta

culla generatrice di condiscendenza,

omertà, arroganza, pigrizia, viltà,

satura di corruzioni

come il sugo riempie i maccheroni

Dell’elmo di Scipio s’è cinta la testa

campi di grano al mattino

sorgenti montane

terra e sole che si mescolano al mare

pace delle antiche mura

progetti di nuove consonanze

dito puntato verso il Sud del mondo,

Pietraie al sole, miniere di sale

Paesini abbarbicati su pendici boscose

reliquie della Controriforma

Appennini Alpi Aspromonte Sila

Medioevo e basi americane

Dov’è la vittoria

McDonald’s e cattedrali

San Gennaro Sant’Antonio

San Francesco Sant’Ambrogio

Le porga la chioma

Antiche madonne

su sentieri di montagna

Dante, Michelangelo,

Ariosto, Petrarca, Boccaccio

Leonardo, Tasso, Leopardi

Totò e Padre Pio

miracoli ecumenici,

che schiava di Roma

Pasolini e Moravia

marxisti e cortei

Classe operaia

borghesia salottiera

Iddio la creò

Salgari e Meucci

vescovi e cardinali

Le corna e i gatti neri

Fratelli d’Italia

i dialetti verità dei popoli

e dovunque Cristo in croce

antenne della televisione

vecchi che giocano a scopone

nelle piazze, quante piazze

solo piazze e pizzerie

le piazze più belle del mondo

l’Italia s’è desta

piazza Fontana

piazza della Loggia

Piazzale Loreto

Dell’elmo di Scipio

L’otto settembre

– S’è cinta la testa –

Il terrorismo bicolore

Il campionato di calcio

la bandiera che sventola

su ogni menzognera guerra

Dov’è la vittoria

il razzismo di ritorno

il separatismo opportunista e cialtrone

la politica da bar

il conformismo assurto a lume della ragione

polli d’allevamento

le porga la chioma

mostri

– che schiava di Roma –

nuovi mostri

– Iddio la creò –

nuovissimi mostri

Le vacanze alle Maldive

Tsunami e turismo sessuale

Il papa e la buona educazione

Fratelli d’Italia

Regno dell’ipocrisia sincera

accecata da secoli di sincera ipocrisia

Madre Italia

Terra mia