(Il Brigante)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

heresiae:

sabrinaonmymind:

L’altra sera la mia amica era in pizzeria con suo figlio. Lui è di origine etiope. Ha 5 anni, ma ha praticamente sempre vissuto qui. Si sente italiano.
Ad un certo punto si allontana dal tavolo e va a giocare nell’area riservata con altri bambini.
Dopo una decina di minuti torna dalla mamma in lacrime. Quando lei insiste per sapere cos’era successo lui le confessa che dei bambini italiani gli parlavano in una lingua sconosciuta e nonostante le sue proteste (in italiano, ovviamente) questi ebeti continuavano a prenderlo in giro, facendo dei versi.
Tornano insieme nell’area riservata. Si avvicina una bambina, ‘Ci scusi non lo volevamo prendere in giro, però quel bambino lì (indicando uno della compagnia) lo prendeva in giro perchè è nero e straniero’.

Il piccolo a sto punto interviene urlando ‘vi ho detto che non sono straniero, sono italiano!’

Merde. Siete delle merde. Voi e chi vi ha generato.

Da dirgli in faccia a tutti “Vieni, non giocare con questa merda fascista che non voglio che ti sporchi”.