… perch’io, che nella notte abito solo,
anch’io, di notte, strusciando un cerino
sul muro, accendo cauto una candela
bianca nella mia mente – apro una vela
timida nella tenebra, e il pennino
strusciando che mi scricchiola, anch’io scrivo
e riscrivo in silenzio e a lungo il pianto
che mi bagna la mente…

Io vado, Madre.

Se non torno,
sarò fiore di questa montagna,
frammento di terra per un mondo
più grande di questo.

Io vado, Madre.

Se non torno,
il corpo esploderà là dove si tortura
e lo spirito flagellerà, come
l’uragano, tutte le porte.

Io vado … Madre …

Se non torno,
la mia anima sarà parola …
per tutti i Poeti.

(Canto del Popolo curdo)
(vento ribelle)

Siria: Homs non esiste più
Homs non esiste più. La città della Siria, dopo quasi cinque anni di guerra civile, è letteralmente ridotta a un cumulo di macerie. I palazzi sventrati, le strade piene di detriti. Homs è una città fantasma, come testimonia questo video realizzato da russiaworks.ru che ha sorvolato l’area con un drone.
A quasi cinque anni dall’inizio della guerra civile in Siria, la conta dei morti è arrivata a quasi mezzo milione di uomini, donne e bambini uccisi dalle forze di Assad e dai bombardamenti aerei
L’istituto Syrian Center for Policy Research, ha stimato che dall’inizio del conflitto ci sarebbero anche settantamila persone morte per le conseguenze della guerra stessa come la mancanza di cure mediche, medicinali, di cibo, acqua così come di altri beni di prima necessità.
(Photocredit copertina: YouTube/russiawork.ru)

L’inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n’è uno, è quello che è già qui, l’inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l’inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio

Da “Le città invisibili” di Italo Calvino
Centro Cultural Tina Modotti Caracas