cinismointechnicolor: “ Non penso bisogna aggiungere altro. ”

Non penso serva aggiungere altro.

mentalmente-perverso: “ FS ”

Di Nadia Somma, attivista presso il Centro antiviolenza Demetra
Don Tonino Maria Nisi, parroco di Taranto, celebrando il funerale di Luigi Alfarano, suicida dopo aver assassinato, la moglie – Federica De Luca, di 30 anni, e il figlio Andrea di 4 anni, ne ha esaltato le qualità morali.
Quel “brav’uomo, dipendente amministrativo dell’Associazione nazionale tumori” nel 2014 aveva patteggiato un anno e otto mesi di reclusione per atti sessuali e violenza privata nei confronti di una giovane promoter della Onlus, di cui Alfarano era coordinatore delle attività promozionali. Don Tonino, tra gli applausi dei fedeli in chiesa, ha garantito che l’uomo andrà dritto filato in Paradiso perché è stato il demonio ad armare la mano del 50enne e “il Signore lo sa e nessuno può permettersi di fare una graduatoria di buoni o cattivi”.
E quindi semaforo verde per il Regno dei Cieli, in contemplazione dell’Altissimo, magari accanto a Santi e Beati.
…Ripugnano le parole del parroco e con sconforto ci rendono chiara una cosa: quanto più si denuncia e si svela l’esercizio atavico della violenza maschile contro le donne, tanto più le resistenze al cambiamento vengono fuori, sempre più prepotenti e scoperte. Tanto palesi quanto oscene.
…nell’applauso corale dei presenti in Chiesa, emerge quella atavica cultura del “non desiderare la moglie e la roba d’altri”, scritta nei 10 comandamenti, che equipara la donna a una cosa da possedere insieme ai figli, e di cui disporre a piacimento, fino a esercitare su di essa il diritto di morte. Costola di Adamo, orpello di un’esistenza valorizzata solo se votata alla relazione con un uomo o alla cura dei figli.
…in ogni luogo va ribadito che la vita e la soggettività delle donne vanno rispettate insieme ai loro “basta” e ai loro “no”. E che uccidere una donna è solo atto di barbarie e inciviltà: tutte e tutti, dobbiamo avere ben chiaro contro cosa e contro chi stiamo combattendo.

nani

historias imágenes adictamente

Facile dire non andate in pensione prima quando fai il nutrizionista. Vai a raccogliere pomodori in Calabria e poi ne riparliamo. Non tutti stanno dietro una scrivania, eh.