La cultura negli aforismi

La cultura negli aforismi

L'avvenire è in buone mani:
“Che almeno i nostri discendenti non possano dire ‘non lo sapevamo’!”

L’avvenire è in buone mani:

“Che almeno i nostri discendenti non possano dire ‘non lo sapevamo’!”

La Rai mette gli stipendi online: molti ex senza incarico prendono più di 200mila euro
(La Repubblica)
..eletta schiera, che si vende alla sera per un po’ di milioni,
voi che siete capaci fate bene a aver le tasche piene e non solo i coglioni…
(da...

La Rai mette gli stipendi online: molti ex senza incarico prendono più di 200mila euro
(La Repubblica)

..eletta schiera, che si vende alla sera per un po’ di milioni,
voi che siete capaci fate bene a aver le tasche piene e non solo i coglioni…

DOBBIAMO PAGARE LE IMPOSTE PERCHE’ NON ABBIAMO DENARO PER EVADERLE
NANI

di Paolo Farinella, sacerdote
Oggi, se ci fosse ancora bisogno di una prova finale, il Partito democratico, con voto segreto salva Berlusconi dal processo delle olgettine, vietando l’uso delle intercettazioni telefoniche. Solo cinque anni fa, nel novembre del 2011 in piazza san Giovanni, il Pd mobilitava le piazze contro Berlusconi e fischiava Renzi perché già allora aveva un debole per Arcore, faceva le barricate in difesa della democrazia e contro il colpo di stato. Oggi, i “disonorevoli disonorati” del Pd, nascosti dietro l’anonimato del silenzio, votano in soccorso di Berlusconi, sperando di barattare questo aiuto con il suo appoggio al governo e magari anche il voto neutrale al prossimo referendum.
Oggi il Pd si consacra come il vero successore di Forza Italia e Renzi di Berlusconi, che – ironia della sorte – non è neppure parlamentare perché destituito per indegnità così come per indegnità gli è stata revocata la medaglia e il titolo di Cavaliere dalla Presidenza della Repubblica. In una parola, il Pd oggi tutela un uomo che non è più parlamentare e non rappresenta più alcuna istituzione e gli garantisce la tutela dell’immunità. La misura è colma e il Pd svela definitivamente la sua anima scellerata, disprezzando la legalità, la legge – che dovrebbe essere uguale per tutti -, la dignità di un popolo che nella vicenda delle olgettine è stato violentato da chi allora lo governava, anteponendo le proprie miserabili miserie personali agli interessi supremi dello Stato.
Impedire l’uso delle intercettazioni che inchiodano Berlusconi, è un atto fascista che se ne frega della legge e dell’uguaglianza dei cittadini, ma anche la prova di un’arroganza di potere che in Italia mai si era vista, nemmeno nell’epoca berlusconiana. Bisognava aspettare Renzi e la Boschi per arrivare a tanto, con un Parlamento, per altro, eletto con una legge incostituzionale. Salvare Berlusconi, impedire che venga introdotta una legge severa sulla tortura, promuovere i poliziotti, anche condannati per i fatti di Genova, di cui si nega pervicacemente la verità politica, è un combinato disposto dell’intenzione di eliminare indirettamente la democrazia e ridurre il popolo a mera claque plaudente.