Nunzia :

raccolta in me rifuggo i pensieri
e incontro le mie profondità più nascoste
rannicchiata in uno spazio che potrebbe essere ovunque
e dove il tempo non significa nulla
si sovrappongono i suoni dei ricordi
delle voci che richiamano antichi sentimenti
le ascolto senza distinguere
percependo sulle guance il contatto di una stoffa umida
mentre sembra che l’aria si riscaldi
il cuore si risveglia e mi alza
ed ecco l’ assurdo desiderio di lasciarsi andare all’indietro
ad occhi chiusi sapendo di non cadere
accolta e avvolta dalla fiducia appagata
mentre la voce ancora risuona
la mente mi avverte
mi giro
… e sono già sola

 

 

 

Non è una sensazione bella quella di non potersi lasciare andare
e non sempre dipende da noi,
ma accade di ritrovarsi in luoghi strani
sconosciuti e disorientanti
che ci strappano di dosso gli abiti,
quelli che avevamo indossato per uscire
e camminare respirando l’aria più fresca che c’è.

Ad un tratto come mai avresti voluto
e mai avresti immaginato.
In un momento accadono tante cose,
non tutte belle.

Ma ti assicuro
sei in una compagnia di persone
anche se forse
non è così consolatorio.

Nunzia :

Ad ogni passo un bivio
ad ogni parola il suo opposto
oltre agli abiti possono strapparmi la pelle
e ferirmi la carne
e lo hanno fatto
ma la vita è fatta anche di sogni
e le difficoltà per realizzarli li rendono concreti
mentre si guarda al futuro col sole negli occhi
senza abbassarli
solo così si rende dignità a se stessi
solo così non si è vinti