boh-forse-mah:
“ .
”

ITALIANI CHIESA E CASA – FACCI: ”AL CENTESIMO ARTICOLO CHE INVOCA ANZITUTTO I FONDI PER RIPRISTINARE CHIESE E BASILICHE, BEH, MI CHIEDO SE UNO SFOLLATO ABBIA PAGATO LE TASSE TUTTA LA VITA PERCHÉ UN TETTO SULLA TESTA CE L’ABBIA PRIMA LUI O PRIMA SANTA MARIA ARGENTEA. PENSIAMO PRIMA AI SIMBOLI DEL PRESENTE, POI A QUELLI DEL PASSATO, GRAZIE. QUANTO AL VATICANO, ORA SA COME USARE L’8 PER MILLE”

marsigatto:

Esatto.

(via dimmelotu)

 

 

 

 

paul-emic:
“ gazzellanera:
“ giornicomeore:
“ gazzellanera:
“ cristianocattolico1:
“  Il peso di certe sofferenze si può sostenere solo inginocchiati, perché la preghiera non teme scosse
”
Perché non pregare direttamente all’interno della chiesa...

Il peso di certe sofferenze si può sostenere solo inginocchiati, perché la preghiera non teme scosse

Perché non pregare direttamente all’interno della chiesa allora?

Mhm cristoanocattolico1, sento la tua fede vacillare.

a proposito di fede, terremoti e chiese

ci sono due straordinari precedenti: in Catania, precisamente all’interno della cattedrale e durante due distinti eventi sismici, quasi tutta la cittadinanza è stata travolta dal crollo della volta sotto cui credevano di trovar protezione divina.

è accaduto nel 1169 e 1693.

A conferma del fatto che i terremoti sono mostri reali e nessuna divinità di umana fattura è in grado di contenerli o dar riparo a disperati credenti genuflessi.

Molto più sicure le abitazioni antisismiche.

gente di poca fede

(via tattoodoll