https://www.change.org/p/pietrograsso-e-lauraboldrini-vitalizi-poniamo-fine-al-privilegio?recruiter=654952673&utm_source=share_petition&utm_medium=copylink

 

marx

MARX : Quest’uomo compagni, non può rimanere nella nostra Internazionale. E’ il capo di una organizzazione settaria, fuori da ogni nostro programma politico. Noi pratichiamo il materialismo dialettico. lui pratica il terrorismo. Lui e quei suoi amici dediti alla menzogna e alla mistificazione non possono andare d’accordo con i nostri rivoluzionari. Propongo l’espulsione di Michail Bakunin, e del suo movimento anarchico da questa assemblea.

BAKUNIN: Noi non pratichiamo il terrore. Non uccidiamo innocenti!

MARX: Noi crediamo nell’analisi scientifica del capitalismo e nel suo superamento attraverso una rivoluzione consapevole e razionale, voi andate alla deriva inseguendo gli umori delle folle.

BAKUNIN: Che disprezzo in quella parola! Le folle Carlo Marx! Le folle sono fatte di contadini chew si alzano alle quattro del mattino per scavare la terra dura come un sasso, che sputano sangue per i propri padroni,  che vanno in prigione per debiti. Voi credete in una rivoluzione guidata dall’alto, noi crediamo in una rivoluzione dal basso  che comprenda tutti i cittadini, soprattutto quelli che non hanno nulla da perdere, i perseguitati e i reietti della terra.  Voi puntate sulla classe operaia, quella più emancipata e consapevole. Noi puntiamo su chi non ha niente da perdere e lotta per la sopravvivenza.

MARX: Proprio per questo perderete. chi non ha consapevolezza del proprio stato, vi si rivolterà contro. La rivoluzione non nasce dall’improvvisazione e dalla rabbia, ma dalla preparazione e dalla consapevolezza.

BAKUNIN: Voi credete nello Stato. nella dittatura della classe operaia. Il che vorrà dire ricostruire una polizia segreta, un esercito, un sistema burocratico che finirà per prendersi tutti i privilegi e opprimere quelli che stanno fuori dal potere. volete distruggere questo Stato  che succhia il sangue ai disgraziati, per creare un altro Stato che finirà per succhiare più sangue.

MARX: Quest’uomo parla come un romantico senza criterio. Non abbiomo bisogno di pensieri che confondono la gente.

BAKUNIN: Noi rifiutiamo ogni legislazione, ogni autorità e ogni influenza  privilegiata, ufficiale e legale. nessuna politica promulgata dall’alto, per noi, potrà aiutare il popolo che soffre. Il vostro partito, la vostra ideologia saranno solo un modo per salvare una minoranza che domina e sfrutta, contro gli interessi di una maggioranza asservita.

MARX. Avete sentito compagni? Come può un uomo simile rimanere dentro l’Internazionale? Metto al voto l’espulsione di Bakunin e di tutto il movimento anarchico.