(Le fotografie che hanno fatto la storia

Partigiana “Lisetta

Nome di battaglia “Lisetta”.
Per decenni questa immagine è stata un simbolo della lotta partigiana. La sua identità fu scoperta solo nel 2011. È Prosperina Vallet, nome di battaglia “Lisetta”, nata nel 1911 ad Aymavilles, Aosta. Lo scatto la ritrae tra il 2 e il 6 novembre 1944, mentre stava cercando di raggiungere la Francia insieme ad altri partigiani. All’epoca aveva 33 anni.

Ⓐ Walter Ranieri Ⓐ

”Lavorare tutti, lavorare meno”

Quando prendi lo stipendio, il 23% ti viene sottratto per l’IRPEF, il 28% per l’INPS a te rimane il 49%, mettiamoci anche il fatto che quando spendi questi soldi il 22% della spesa che fai ti viene sottratto per l’IVA, lo stato incamera circa il 73% del tuo stipendio oltre imposte, tasse e tributi locali. E hai la presunzione di dire che vivi in un paese libero?
Chi mi sa dire dove vanno a finire questi soldi? nessuno.. e chi pensa di saperlo sbaglia mentendo a se stesso, di fatti costui fonda la sua ipotesi su un dato completamente infondato nella realtà oggettiva e cioè che il governo è al servizio del popolo e sia necessario, in realtà sono millenni che il popolo è a servizio del governo e serve al governo, ed è proprio questo, chiamiamolo malinteso, che fa si che si acconsenta a subire ogni genere di sopruso in nome della legge..
Per sfatare l’idea che le tasse servano al popolo basti pensare a come lo stato pretenda i soldi, perché, ad esempio, quando ci sono terremoti ci chiedono di inviare sms e donare dei soldi per i terremotati? le tasse a cosa servono?

Paesi come gli Stati Uniti e la Gran Bretagna sono oggi cinque volte più ricchi del 1930. Ma, a differenza di quanto sperato, il tempo libero non è affatto aumentato.
La Danimarca ha la più breve settimana lavorativa del mondo, ma è il quinto paese in termini di produttività.

La ciurma anemica

o forse no?